Difficoltà a Procreare

Difficoltà a Procreare

Difficoltà a Procreare. Procreazione Assistita

La procreazione assistita: aspetti e riflessioni utilità dell’ipnosi come sostegno a chi si sottopone a questo trattamento

L’ipnosi può ridurre l’impatto delle procedure mediche, spesso invasive, favorendo una riduzione dei livelli e di ansia e stress e un naturale senso di benessere.Inoltre Nella donna ma molto spesso anche nell’uomo, le ripercussioni a livello psicologico sono significative anche perché l’uomo vede nella “infertilità” un minaccia alla sua virilità, elemento molto importante per la sua identità, fino al punto che “infertilità” e ”mancanza di virilità” diventano quasi sinonimi.

Nel sogno di avere un bambino, la coppia può trovare la strada per aumentare la sua intesa. La scoperta della sterilità determina un senso di svalutazione, una ferita talora non semplice da gestire, e talora le coppie accettano speranzose di sottoporsi a trattamenti di procreazione assistita che offre oggi metodiche avanzate.

Ma il percorso, con i suoi impegni costanti e controlli periodici, richiede tenacia e pazienza ed è denso di significati emotivi, alcuni consapevoli altri inconsci.

Ogni gravidanza naturale o assistita fa emergere dinamiche legate a propri vissuti infantili a cui sono legate delle forti emozioni che vanno gestite ed elaborate spesso con l’aiuto di medici e psicologi.

Inoltre durante un iter di procreazione assistita accade a volte di dover fare i conti anche con un certo vissuto di scarsa autostima, un disagio che può sollecitare malesseri difficili anche solo da verbalizzare da parte di chi li vive su di se.

Il Sogno di Avere un Bambino

Il Sogno di Avere un Bambino

Difficoltà a Procreare

A questo proposito va detto che l’ipnosi può ridurre l’impatto delle procedure mediche, spesso invasive, favorendo una riduzione dei livelli e di ansia e stress e un naturale senso di benessere.

“L’ipnosi è classificabile come un mezzo di comunicazione, una situazione che si attua tra due o più persone senza che ci si ponga il problema della capacità dell’uno dell’altra di entrare o far entrare in trance il referente.

Il punto importante è determinare il distacco dell’attenzione del ipnotizzando, rafforzare il suo stato di concentrazione, mettere in atto quelle circostanze abbastanza simili a quelle che ogni persona ricerca quando vuole spontaneamente avviarsi verso uno stato di sonno fisiologico, e che rappresentano materialmente l’intenzione di isolarsi dalla realtà per calarsi in quella del sonno.”

Mosconi

2008, p.15

Emozioni di una Gravidanza

Emozioni di una Gravidanza

Difficoltà a Procreare

Inoltre Nella donna ma molto spesso anche nell’uomo, le ripercussioni a livello psicologico sono significative anche perché l’uomo vede nella “infertilità” un minaccia alla sua virilità, elemento molto importante per la sua identità, fino al punto che “infertilità” e ”mancanza di virilità” diventano quasi sinonimi.

Ipnosi e Parto

Tutti siamo nati da un parto, questo è un dato incontestabile.
Già da molti anni l’ipnosi è utilizzata per la risoluzione di turbe neurofunzionali e problematiche esistenziali talora resistenti ad altre forme di terapia.

Il rilassamento neuromuscolare che si ottiene attraverso la seduta ipnotica permette il riequilibrio di alterazioni fisiche e psichiche ed è uno strumento valido anche per incrementare e migliorare la qualità della vita di ogni persona, rendendola più armoniosa e migliorandone le prestazioni quotidiane.

Nell’accompagnamento alla nascita la terapia ipnotica è evidentemente uno strumento valido perché consente un parto sereno e naturale.

Ipnosi e Parto

Ipnosi e Parto

Difficoltà a Procreare

Perché è efficace?

– Si riesce ad ottenere un rilassamento profondo sia durante le sedute con un terapeuta sia al momento del parto.

– Si riaccede a quelle risorse innate che fanno parte della biologia della donna: la capacità innata di saper partorire.

– Si prende confidenza con i messaggi del corpo, assecondandoli e smorzando l’ansia anticipatoria.

Attraverso uno stato alterato della coscienza il dolore è percepito in maniera diversa , in modo più tollerabile e con nuovi significati.

La mente razionale, deposito di condizionamenti sociali, credenze o convinzioni limitanti si libera facendo spazio alle risorse inconsce dell’individuo.

Efficace nei sintomi come vomito, bruciori e rigurgiti.

Quando?

Indicativamente nella trentunesima o trentaduesima settimana di gestazione.

Quante sedute?

Almeno 10 sedute con richiami e verifiche sul metodo.

Che cosa fare a casa ?

E’ indicato esercitarsi nell’autoipnosi, si possono sviluppare insieme al terapeuta dei nastri in mp3 con audio esercizi ipnotici.

Colloquio introduttivo all’ipnosi

Molte paure sono il frutto di convinzioni errate simili a superstizioni tramandate a livello sociale, è indispensabile quindi affrontarle per inquadrarle e risolverle.

Uno psicologo psicoterapeuta si avvale nel suo lavoro di strumenti psicodiagnostici per intervenire in caso di difficoltà psicologiche che non permettano un sereno rapporto con la maternità e il parto.