Aerofobia: la paura di volare

Aerofobia: la paura di volare

Aerofobia: la paura di volare

Last Updated on

La paura di volare, nota come aerofobia, è un tipo di disturbo d’ansia che restituisce un forte senso di paura e di panico quando qualcuno prende l’aereo o è in procinto di farlo.

Ci sono molte persone che sperimentano nervosismo o ansia quando volano, lo spazio stretto, angusto, affollato, le possibili turbolenze e le sensazioni che possono provocare le fasi di decollo e atterraggio possono essere poco piacevoli.
Alcune persone però sperimentano un vero e proprio panico quando volano e proprio per questo evitano di volare.

Mi ricordo di un calciatore che in Italia ha militato nell’Inter che aveva proprio questa fobia di volare, era Dennis Bergkamp.
La cosa buffa è che essendo olandese gli venne affibbiato il soprannome “l’olandese non-volante”.

In questo caso sembra che la causa della sua fobia sia stata una forte turbolenza che lo ha traumatizzato quando ancora giocava nelle giovanili dell’Ajax.

Cause dell’aerofobia

Non esistono cause specifiche per l’aerofobia, poiché questa paura di prendere l’aereo nasce dalla combinazione di più fattori.

Come abbiamo visto nel caso del calciatore, il tutto è nato da un esperienza traumatica, ma la paura di volare in aereo può anche essere ereditata geneticamente o può nascere da altre paure e fobie vissute in famiglia o dai genitori stessi.

Anche la TV ed i media possono avere un loro ruolo nell’aerofobia, in quanto la continua esposizione di video su incidenti aerei può far nascere una paura inconscia ed incontrollata.

Più comunemente però le persone temono di volare perché sentono di non avere alcun controllo sulla loro sicurezza, e più una persona evita di volare, più questa paura può aumentare.

Spesso questa paura è associata anche ad altre fobie, come la paura dell’altezza (acrofobia) o la paura degli spazi chiusi (claustrofobia), o anche semplicemente dal mal d’aria, nel senso che si ha paura di sentirsi male e avere nausea.

Un altra strana fobia che potrebbe essere correlata alla paura di volare è la somnifobia, cioè la paura di dormire, che sommatasi alla paura di addormentarsi in un luogo chiuso come l’aereo potrebbe scatenare ansia e panico nella persona che ne soffre

Lavorare su queste fobie correlate e specifiche può aiutare a risolvere l’aerofobia.

Sintomi fisici di aerofobia

Alcuni sintomi tipici della fobia di volare possono essere:

  • Sudorazione fredda
  • aumento della frequenza cardiaca
  • mani fredde e tremiti
  • sensazione di nausea
  • mancanza di respiro

Questi sintomi solitamente si presentano poco prima del decollo e possono pericolosamente aumentare durante il volo.

Paura di volare rimedi

L’aerofobia viene in genere trattata con psicoterapia o farmaci, oppure una combinazione dei due.
I farmaci anti-ansia possono aiutare a gestire i sintomi prima e durante il volo, mentre tra le psicoterapie si usano comunemente:

  • La terapia dell’esposizione
  • La terapia comportamentale

Con la terapia dell’esposizione si permette ad un individuo di adattarsi gradualmente alle sensazioni del volo, mentre con la terapia cognitivo comportamentale si può anche aiutare una persona ad individuare ed annullare i pensieri irrazionali che egli ha sull’idea di volare.

L’ aerofobia è quindi curabile, non esitare a contattare uno psicoterapeuta che possa aiutarti.
Molti professionisti sono specializzati in fobie specifiche o altri problemi legati all’ansia e, poiché l’aerofobia è molto comune, molti terapisti ti sapranno sicuramente aiutare.

Come superare la paura di volare

Qui di seguito elenco alcuni passi da seguire, semplici consigli, su come provare ad affrontare l’aerofobia.

  • Sii onesto con te stesso
    Il primo passo nel trattamento dell’aerofobia è riconoscere che la paura è presente. Poiché volare è qualcosa che molte persone fanno, spesso le persone possono sentirsi troppo imbarazzate per parlare della loro aerofobia.
    Ricorda che le fobie colpiscono molte persone, quindi non sei il solo a lottare contro una paura, potresti essere sorpreso dal fatto che molti dei tuoi amici e colleghi possano lottare con le stesse paure e potresti conoscere qualcuno che ha già superato questa fobia.
  • Scopri cosa ti spaventa
    Esamina come viene innescata la tua reazione d’ansia.
    Il tuo obiettivo è identificare cosa scatena la paura, in modo da poter gestirla quando i livelli di ansia sono ancora bassi.
  • Cerca di educarti
    La conoscenza è potere quando si tratta di vincere la paura di volare. Ad esempio, se hai paura di volare, conoscere le statistiche sugli incidenti aerei rispetto a quelli automobilistici potrebbe tranquillizzarti.
    Prendi in considerazione la possibilità di guardare dei video su quanto può essere sicuro volare o di leggere qualcosa che spieghi la scienza del volo e la sicurezza che c’è oggi negli aerei.
  • Separa la paura dal pericolo
    Cerca di etichettare la tua paura come ansia, ricorda a te stesso che sentirti ansioso non significa che sei in pericolo.
    Sei al sicuro, semplicemente stai sperimentando un’intensa ansia.
  • Stabilisci obiettivi di viaggio
    È facile procrastinare il lavoro su paure come l’aerofobia, a se la tua vita è scomoda o diminuita dal fatto di non poter volare, è importante stabilire degli obiettivi per te.
    Pensa a un luogo o una persona che desideri visitare e imposta una data sul calendario per quando desideri visitarli.
    Inoltre, prova a leggere libri sui luoghi che desideri visitare in modo da poter associare emozioni positive al volo.
  • Chiedi aiuto, non fare da solo
    Non c’è motivo per cui dovresti lavorare sull’aerofobia da solo.
    Molti psicologi psicoterapeuti hanno aiutato con successo le persone a imparare a gestire la propria ansia e realizzare i propri viaggi, e ci sono programmi appositi sulla paura di viaggiare.

Alla prossima,
Lo Psicologo veneto.

Psicologo veneto